il mio pensieroCamper o caravan? La scelta è solo vostra

Camper o caravan? La scelta è solo vostra

-

Camper vs Caravan: sette pro e contro da chi nell’indecisione, li usa entrambi.

Da piccolo mi chiedevano ” vuoi più bene a mamma o a papà?” e io restavo in silenzio, perchè non c’era una preferenza. Oggi quando mi chiedono è meglio il camper o il caravan, resto in silenzio. Questa domanda mi viene spesso rivolta da chi si avvicina per la prima volta al mondo della vacanza a zonzo. Preferisci il camper o il caravan? E’ più facile da guidare il camper? Per trainare la caravan ci vuole un’auto potente? Nelle prossime righe vi rassumo 7 pro e contro del camper e del caravan, la scelta passa a voi perchè solo le VOSTRE esigenze, sono l’elemento discriminante.

  1. La sosta. La sosta libera con il caravan è possibile solo se è agganciata all’auto: non è possibile lasciare la roulotte parcheggiata per strada e poi con l’auto gironzolare. In camper la situazione è più semplice: ti fermi dove è possibile parcheggiare e se non apri finestre/tavoli all’esterno, ovvero non campeggi, puoi sostare tranquillamente.
  2. L’autonomia. Generalmente la roulotte o caravan, ha un’autonomia idrica e energetica più ridotta del camper, perchè si presume che vengano utilizzati maggiormente, campeggi e aree camping. Tuttavia è possibile “camperizzare” la caravan”, ma aumentano i pesi e ovviamente i costi per installazione di pannello solare, batteria e serbatoio
  3. La bicicletta. Con questo esempio, spero di farvi capire la vera differenza tra camper e caravan. In camper per poterti muovere sul territorio una volta che si è parcheggiati, serve una bicicletta, un monopattino o uno scooter. Con il caravan invece hai sempre la tua auto a disposione, quindi la bicicletta puoi anche evitare di portarla. Se proprio vuoi, la noleggi sul luogo. Ecco, una delle differenze di mentalità del caravanista rispetto al camperista. Entrambi visitano il luoghi, entrambi con case su ruote, ma la differenza è il mezzo con cui si visita
  4. In viaggio. Qui le differenze sono su due piani: comodità e trasferimenti. La silenziosità della propria auto, ovviamente in camper non la troverete, come viceversa lo spazio a bordo del camper non sarà presente in auto. Con il caravan il limite in autostrada è 80 km/h, con il camper 130, anche se vi ricordo che state viaggiando sempre con almeno 3.000 kg su 4 gomme! La vita a bordo durante il viaggio in camper può essere più comoda: anche se non si potrebbe, ma mi prendi la bottiglia in frigo dell’acqua, il panino nel pensile, i biscotti nel cassetto. In caravan invece devi fermarti, scendere dall’auto e salire in caravan.
  5. I consumi. Se la vostra auto è a GPL il vantaggio ovviamente è abissale rispetto al camper che è alimentato a gasolio, ma se l’auto è benzina occorre fare bene i conti. Intanto con il caravan pagate il doppio autostrade e traghetti (salvo accordi particolari con Compagnie e tratti autostradali), considerate che l’auto consuma mediamente il 30/40 % in più con la roulotte al seguito, rispetto ai consumi abituali. C’è però un vantaggio a cui non tutti pensano: quando visitate il luogo di vacanza e avete sganciato la caravan, in auto circolate con i consumi abituali che abitualmente, sono molto più bassi di quelli un camper carico per la vacanza.
  6. Rimessaggio. La caravan necessariamente deve trovare un luogo dove essere parcheggiata nel periodo invernale: un campeggio aperto tutto l’anno vi da la possibilità anche nel periodo invernale di usare la caravan, oppure un rimessaggio. In camper o decidete per un rimessaggio (che mediamente ha costi del 20/30% in più rispetto al caravan), oppure lo parcheggiate sotto casa, con tutti i rischi del caso.

  7. I costi. Acquistare e mantenere un caravan, è senza dubbio inferiore rispetto ad un paragone similare per tipologia, con il camper, oltre al fatto che i costi di manutezione e gestione (bollo e assicurazione) sono molto inferiori. Ricordate che il camper può presentare tutti i problemi e manutenzione di un’auto più quelli di una casa. Il caravan solo quelli di un casa e una ridotta manutenzione degli organi di trasmissione.

Libri di Cristiano Fabris

Scrivere per me è come parlare con tutti voi senza disturbare.
Scopri e acquista la mia raccolta cliccando il pulsante sottostante.

Cristiano
Mi chiamo Cristiano! In questo blog troverai suggerimenti per i tuoi viaggi, aree di sosta e campeggi, la nuova frontiera del glamping, luoghi da vivere da solo, con gli amici o con la tua famiglia e angoli nascosti del nostro Bel Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altri articoli:

Perchè ho installato le sospensioni ad aria sul camper

Sospensioni ad aria Goldschimitt: come funzionano su strada e perchè montarle. Una delle maggiorni differenze alla guida di un camper,...

Camping Lo Schioppo: la farfalla in veranda.

Un campeggio immerso nel verde, dove rifugiarsi per trovare fresco e tranquillità. Indossate un paio di scarpe comode e...

Fabio Viviani, l’uomo con il cromosoma H20

Chi è Fabio Viviani di Acquatravel e che cosa ho imparato da lui sul trattamento dell'acqua in camper e...

Riva mare in camper nelle Marche

  Due soste camper riva mare, nelle Marche, ideali per tutta la famiglia. Una delle domande più frequenti sono "mi suggerisci...
- Advertisement -spot_imgspot_img

Camper o caravan? La scelta è solo vostra

Camper vs Caravan: sette pro e contro da chi nell'indecisione, li usa entrambi. Da piccolo mi chiedevano " vuoi più...

5 soste riva mare in Sicilia

Cinque soste riva mare in Sicilia da vivere con il camper, il caravan o con la tenda. La Sicilia è...

Provato per te:

S-moove e Colifrì: come ti creo il Glamping Light

Metti insieme un sistema di moduli per arredare il...

Proviamo un anno la qualità della tenda da campeggio Colifrì

Colifrì è la tenda che si trasporta sul tetto...

Ti può interessare anche:CORRELATI
Consigliati per te