Itinerari in ItaliaSosta libera nel Parco Nazionale del Cilento

Sosta libera nel Parco Nazionale del Cilento

-

Tre luoghi dove sostare con il camper all’interno del Parco Nazionale del Cilento

Che siate amanti della sosta libera o di quella organizzata, il Parco Nazionale del Cilento, offre diversi spunti. Io vi segnalo dopo aver vissuto in prima persona, tre punti imperdibili. Unica accortezza vi suggerisco di viaggiare con la luce e non di arrivare alla sera: questo perchè il paesaggio è incantevole di giorno e soprattutto per percorrere con sicurezza le strade.
 

1. Sosta libera nei pressi all’Inghittitoio Bussento coordinate 40.164300, 15.550966 Caselle in Pittari SA. Qui potete sostare con pache e tavoli in mezzo al bosco. 

2. Grotte di Pertosa e Auletta: ideali per cercare un po’ di fresco sono le unisce grotte in Italia che si possono percorrere per un tratto con una barca. La sosta costa 5 euro e avete a disposizione anche l’acqua. Potete sostare sino al mattino anche davanti all’ingresso delle Grotte, poi spostarvi nel parcheggio dedicato ai camper.

3. Gole del Calore: a differenza di quello che potete pensare, non è un luogo dove si patisce il caldo, anzi l’acqua dove farete il bagno è tra i 12 e 14 gradi in pieno agosto. Semplicemente il Calore è il fiume che scorre in mezzo a gole della montagna. Un paesaggio da ammirare sia in canoa (4 euro) sia a piedi. E poi con il camper sostate ad un costo di 5 euro a notte in riva al fiume, dalla sig.ra Anna e avete pure il caffè offerto con il parcheggio. Ah, non dimenticatevi di mangiare nel ristorante accanto alla sosta, i particolare Fusilli di Felitto.

4. Capelli di Venere: la leggenda narra che un contadino si fosse innamorato di una venere e che per corservare qualcosa del suo amore, tagliò i capelli e nacque questo meraviglioso luogo. Potete sostare gratuitamente con il camper, l’ingresso nell’Oasi è di 3 euro e avete a disposizione i servizi igienici, le panche per mangiare e l’acqua. Non è possibile fare il bagno sotto le cascate per non rivinare la “casa” del Gambero di fiume.

Inghiottoio Cilento
5. Inghittitoio di Vallivona. Quest’ultimo luogo è molto ripeto molto particolare. Innanzi tutto siete in sosta libera all’interno del monte più alto della Campania (il Monte Cervati), ma ciò che vi suggerisco e di godervi tutta la giornata a piedi. Con il camper fermatevi quando la strada diventa bianca, oltre rischiate seriamente si compromettere o rovinare il camper! Dalla strada provinciale 18 seguite l’indicazione Santuario Madonna delle Nevi e proseguite sino a quando la strada non diventa bianca. Trovate un luogo nel “bosco” lungo il bordo della strada dove sostare con il camper e poi insossate un paio di scarpe comode o in sella ad una bici con pedalata assistita. Seguendo le indicazioni arriverete a queste coordinate e avrete non meno di un’ora di cammino, ma lo scenario e la sorpresa del luogo sapranno ripagarvi ampiamente.
 
Se volete visitare questi luoghi e avete un caravan oppure desiderate lasciare il camper e muovervi con un scooter, la sosta ideale è l’Agriturismo I tre Santi con tutti i servizi per la sosta e che è alle porte del Parco Nazionale, a due chilometri dall’uscita Buonabitacolo-Padula dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria
 
 

Libri di Cristiano Fabris

Scrivere per me è come parlare con tutti voi senza disturbare.
Scopri e acquista la mia raccolta cliccando il pulsante sottostante.

Cristiano
Mi chiamo Cristiano! In questo blog troverai suggerimenti per i tuoi viaggi, aree di sosta e campeggi, la nuova frontiera del glamping, luoghi da vivere da solo, con gli amici o con la tua famiglia e angoli nascosti del nostro Bel Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altri articoli:

5 tappe per 15 giorni tra Piemonte e Liguria

15 giorni per visitare la Liguria e il Piemonte in moto, con la bici, con il caravan o con...

Sosta camper Neive (CN)

Neive (CN), un borgo nel cuore delle Langhe con una comoda ed efficente area camper.  Neive è uno splendido borgo...

Sosta camper Fenis (AO)

Area Camper Fènis, una sosta camper in Val d'Aosta, aperta tutto l'anno e ben organizzata Quando si parla si soste...

E ora parliamo dove e come usare il camper

Cinque punti per inziare con il camper le vacanze. Cosa fare e non fare in campeggio, come e dove...
- Advertisement -spot_imgspot_img

Agricamp Oroverde: Verona a portata di bici

Agricamp Oro Verde Verona la sosta camper, caravan e tenda, ideale per visitare la città di Verona e il...

Il Salotto del Bubris: Turismo Natura Brescia 2021

Dal 12 al 14 novembre a Turismo Natura, indosserò la parrucca e in onore della Raffaella Nazionale, aprirò i...

Provato per te:

Proviamo un anno la qualità della tenda da campeggio Colifrì

Colifrì è la tenda che si trasporta sul tetto...

Sunlight T58: il CamperVan “rassicurante”

Quindici giorni a bordo del SunLinght T58, per le...

Ti può interessare anche:CORRELATI
Consigliati per te