provato per voi Sunlight T58: il CamperVan "rassicurante"

Sunlight T58: il CamperVan “rassicurante”

-

Quindici giorni a bordo del SunLinght T58, per le strade della Sicila. Ecco il mio parere.

Si chiamano CamperVan e sono l’unione dei due mondi: Van e Camper. E’ la nuova frontiera del camper, unire le dimensioni compatte di un Van con la comodità di un Camper. Ormai le due tipologie si sono ampiamente contaminate: i Van crescono di lunghezza e di larghezza oltre che in altezza e i semintegrali si rimpiccioliscono.  SunLight 58 ne è un’esempio, con la caratteristica di essere “rassicurante” nella pianta interna. Il letto alla francese è un evergreen; un po’ come la camicia bianca per noi maschietti o il tubino nero per le fanciulle. Perchè diciamolo se non ami il letto basculante e trovarti come lo gnomo seduto a tavola, mentre tua moglie è sdraiata sopra la tua testa, se non ami arrampicarti o scendere assonnato al mattino dalle vette del matrimoniale trasversale in coda e non ti interessa circolare con un camper lungo 7 metri per avere un letto centrale posteriore, la soluzione del letto “alla francesce” è quella che ti assicura maggiore comodità e spazio  a bordo. SunLinght 58, grazie alla disponibilità di Vito Grasso della Concessionaria Gruppo F.lli Grasso di REandazzo (CT), è stato oggetto per 15 giorni, di una prova su strada attraverso le strade della Sicilia. Partendo dal presupposto che questo T58 è possibile noleggiarlo o acquistarlo a meno di 40.000 euro questo SunLight immatricolato nel 2019 ha percorso appena 13.000 km. Fatte queste premesse saliamo a bordo e scopriamo pregi e qualche dettaglio da migliorare.

Esterno: voto 8

Sarà la livrea rossa/nera che ricorda qualcosa del marchio Prada, oppure la corretta proporzione dei volumi, resta il fatto che ti senti osservato. Più di una volta al semaforo, oppure parcheggiato in un via o sul lungo mare, il piccolo T58 è stato commentato, scrutato, fino a chiedermi di poterlo vedere al suo interno. D’altronde 5,95 cm (più corto di molti Van) vanno a creare un perfetto equilibro con la larghezza (2,32) e l’altezza di 2,90 mt.

Interno voto 10

Senza dubbio 10 e aggiungo anche la lode. A cominciare dalla luminosità che arriva dai due maxi oblò apribili della zona anteriore e dal terzo apribile anch’esso sopra al letto. Gli arredi e i tessuti chiari, insieme alle finestre, completano poi la sensazione di spazio e di luce, a tal punto da far impallidire camper lunghi oltre i sette metri. Lo stivaggio è un altro dei motivi per cui innamorarsi di T58. Un armadio taglia XXL per capi appesi e che comprende una scarpiera anch’essa XXL. Forse avrei preferito trovare un paio di ripiani utili per le magliette. Oltre a questo armadio, ce n’è un secondo più piccolo (ma simile a molti armadi presenti sui Van) con tre ripiani interni. Quest’ultimo è alla base del letto posteriore (lungo 200 e largo 135) ed è integrato da un altro vano, entrambi generano una simpatica isola di arredo utile anche come piano di appoggio supplementare alle spalle della cucina. Quest’isola divide la zona notte dalla dinette che è dimensionata a mio parere ottimamente. Tutti gli occupanti beneficiano di un giusto spazio e si trovano alla stessa altezza del tavolo per pranzare. Semplice e immediato anche il meccanismo a scorrimento per ampliare il tavolo. Lo spazio è altrettanto ben dimensionato all’ingresso a tal punto che chi è seduto dal lato passeggero e sta pranzando con ostacola conle gambe chi desidera uscire. Un altro punto che mi ha conquistato, sono stati i 5 pensili: tutti taglia XL come capienza (d’altronde il camper è alto 2.90 mt) , con ripiani divisori interni e spondina di contenimento. Tutte le chiusure sono accompagnate e la chiusura ha quel piacevole rumore della “qualità”. Ah, a proposito di rumore, basta chiudere la porta e il rumore esterno viene filtrato parecchio. Questa cosa insieme a pochi scricchiolii in viaggio, mi ha davvero stupito molto. In fin dei conti siamo sempre su un veicolo di fascia entry level e trovare un’attenzione così curata al dettaglio fa piacere. Il rovesco della medaglia è che emergono quelle sviste che ti accorgi solo nella quotidianità. Ad esempio ci sono 2 prese USB e 3 (ripeto tre) nella zona anteriore del camper (dinette e cucina), poi il letto e il bagno restano senza prese. Eppure a letto ormai tutti abbiamo un cellulare o un tablet che magari vogliamo vedere prima di addormentarci.  Poi apri l’armadio e ti trovi la luce interna, il cassetto portaposate ernorme e ben attrezzato, la pattumiera chiusa sotto il lavello, i ganci e lo specchio lungo posizionati prima della porta di uscita e perdoni la mancanza di prese nella parte posteriore del camper.

La cucina voto 8

Ti accorgi che T58 è largo 232 (quindi 27 cm in più di un Van) cm in quattro situazioni: all’arrivo dei caselli autostradali, nel bagno, nella dinette e in cucina. Il piano cucina è più largo, tanto da ospitare un piano cottura con 3 grandi fuochi ed è veramente comodo il lavello di forma circolare. Inoltre davanti ai fuochi c’è una parte sporgente del top, ultile come base di appoggio. Il frigo è da 113 litri con 14 di freezer e il funzionamento trivalente ad azionamento manuale. Lo stivaggio è garantito dal grende pensile sopra la cucina (attrezzato di ripiani interni) e dal vano sotto il lavello, oltre al già citato cassetto posate.

Il bagno voto 9

 Se la vostra domanda è “ma la doccia è separata?”, passate pure altrove. Se invece cercate una comoda doccia e WC, allora questo è il vostro bagno.  Tutto è pensato alla razionalità e alla funzionalità! Mi spiego meglio. Decidi di fare la doccia, non ti ritrovi con una tenda gocciolante e che si appiccica alla tua pelle restando umida per giorni, ma bensi le pareti in metacrilato pieghevoli che isolano il bagno, lasciando libero come piano di appoggio il WC e asciutti gli arredi. Già direte: sei in doccia e hai lasciato il bagno asciuga nell’armadietto! Bella fregatura sei bagnato, uscire dal bagno, piegare le porte il metacrilato e poi aprire il vano portaoggetti? No, nulla di tutto ciò perchè c’è un secondo amardietto di termoformato che attrezza la colozza miscelatore dedicato solo alla doccia. E ancora, sempre parlando di funzionalità, il mobiletto in legno che integra gli spot luci (che sono tre in bagno due per il lavabo e uno per la doccia, comandabili separatamente) è fornito di ripiani interni e una mensola e un vano a giorno. Insomma non un bagno grande, ma un grande bagno pieno di attenzioni.

Il gavone: voto 7

Il letto alla francesce ovviamente non genera un garage, ma bensi un maxi gavone che ha un’apertura singola dal lato sinistro del camper e la possibilità di essere ispezionato alzando il letto. Praticamente vi trovate un letto a contenitore, come quello di casa, con doghe e meccanismo di sollevamento accompagnato da due ammortizzatori. Sotto al letto trovate anche la Combi 6 per il riscaldamento.

Su strada: voto 9

Nulla da fare ci sono veicoli e veicoli intendo auto e moto che, quanti si sieti al posto di guida capisci se c’è feeling da subito. Con il Ducato è così, puoi salire anche tra ventanni e i punsanti sono li, dove ti aspetti di trovarvi, dove in caso di emergenza, l’istinto ti guida a premere quella leva o quel tasto. Acceso il motore da 130 cv guidare T58 è come guidare una Fiat 500: diametro di sterzata, percezioni degli ingombri, lo sbarzo corto posteriore e la coppia del 2.3 mjtd disponibile già a regime basso,  sono i motivi che ti fanno apprezzare questo compatto CamperVan. I consumi si sono attestati a 11 km con un litro di carburate nel percorso misto e nonostante l’altezza di 2,90 mt, lo schiaffo laterale nei sorpassi non è così invadente.

 

 

Cristiano
Mi chiamo Cristiano! In questo blog troverai suggerimenti per i tuoi viaggi, aree di sosta e campeggi, la nuova frontiera del glamping, luoghi da vivere da solo, con gli amici o con la tua famiglia e angoli nascosti del nostro Bel Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri articoli:

Thetford diventa più Social, con la propria pagina Facebook

Thetford Italia inaugura la propria pagina Facebook e lancia il suo primo evento online per il 25 aprile Dal 25...

Dove possiamo andare con il camper, dopo il 26 aprile 2021

Cosa possiamo fare e dove possiamo andare con il camper o la caravan dopo il 26 aprile?  E' stato approvato...

Perchè una vacanza con la roulotte?

Dieci motivi per amare la caravan in vacanza Esiste la casa, l'albergo, il villaggio vacanza, il bungalow e poi Lei,...

Polydrop P17A: la caravan per l’auto elettrica

Si chiama Polydrop P17A è una roulotte creata per viaggiare agganciata ai veicoli elettrici. Scopriamone i dettagli. La linea rischiama...
- Advertisement -

Grotte di Castelcivita e Velia: angoli nascosti del Cilento

Due angoli nascosti del Cilento: Grotte di Castelcivita e Velia (SA) Del Cilento ve ho già parlato QUI, ma quello...

Marina di Camerota in camper, caravan o tenda.

Marina di Camerota, una delle perle del Cilento. Seguitemi Tra le perle del Cilento c'è verso la fine, al confine...

Provato per te:

Sunlight T58: il CamperVan “rassicurante”

Quindici giorni a bordo del SunLinght T58, per le...

Across car: l’evoluzione del VAN

Across Car  il CamperVan con dimensioni di un VAN...

Ti può interessare anche:CORRELATI
Consigliati per te