Valsugana e Lagorai: lontani dalla confusione

Valsugana e il Lagorai un angolo nascosto, del nostro bel Paese, adatto a tutta la famiglia

Sarà che non amo i luoghi troppo affollati, sarà che mi piace ancora arrivare con il camper o la caravan e trovare un sorriso, ma resta il fatto che i luoghi lontano dai riflettori, sono quelli che amo di più. Li ho chiamati “angoli nascosti”, perché poco conosciuti e anche per questo appuntamento vi porto a scoprire un territorio invisibile a molti italiani: la Valsugana e il Lagorai. Siamo nella provincia di Trento, ma quella “bassa” quella al confine del Veneto. Di solito i luoghi nascosti, si trovano schiacciati tra località turistiche più blasonate e anche in questo caso non è un’eccezione. La Valsugana si specchia nelle tranquille acque dei Laghi di Levico e Caldonazzo, dove da maggio a settembre ci si potrà tuffare e praticare numerosi sport d’acqua, come nuoto, windsurf, sci d’acqua, canoa e canottaggio.

Sono posti dove anche solo una camminata attorno al lago distende gli animi e rigenera lo spirito. Se poi siete degli “sportivoni”, insomma amate anche la competizione, mettetevi alla prova su itinerari di mountain bike tracciati nel territorio delle Dolomiti Lagorai Bike fino a duemila metri di altitudine. Pedalate lungo gli 80 km di pista ciclabile tra storia e cultura a cavallo tra Trentino e Veneto. Inoltre in Valsugana, l’ospitalità bike-friendly è adatta a seconda delle esigenze: bike Expert o bike family. Per chi invece ama le terme la Valsugana i vi suggerisco di immergervi nelle acque arsenicali ferruginose delle Terme di Levico e Vetriolo, che permettono di risolvere gli stati di astenia causati dallo stress della routine quotidiana e consentono il recupero di energie oltre a curare anche i problemi alle vie respiratorie.

Che sia solo un weekend o una vacanza più lunga, ritagliatevi in tempo per scoprire quella che io chiamo “bellezza intatta della montagna” ovvero i borghi fatti di pietra, i pascoli e le distese di prati. Vi suggerisco il Passo Brocon, l’altopiano della Marcesina e la Val calamento in Lagorai un vero paradiso dell’outdoor. E poi il Castello di Pergine, l’Antico Maniero di Castel Ivano e l’imponente Castel Telvana a Borgo. Per i più piccoli (e aggiungerei “non solo”) è possibile adottare una mucca, mangiare i formaggi prodotti in Malga col suo latte, con l’unica condizione di andarla a trovare di persona. Adottarla costa €60 durante la visita si ritireranno i prodotti caseari per un valore di €50 e, i €10 restanti sono destinati al progetto di beneficenza. In questo modo ti innamori di questa valle: mangi un buon pezzo di formaggio, mentre di godi anche solo delle semplici passeggiate alla scoperta dei laghetti alpini. Se finora avrete sfamato lo spirito e gli occhi, ora tocca alla gola. Concedetevi uno strappo alla dieta con i prodotti locali: insaccati, formaggi, mele, la farina della Valsugana, erbe officinali, castagne che si trasformano in piatti davvero unici. Non perdetevi neppure, la birra prodotta con le acque fredde del Lagorai e i vini autoctoni del territorio.

Dove sostare con il camper, la caravan o la tenda?

Camping Levico

Area Camper Via Temanza, 38051 Borgo Valsugana TN

Camping due Laghi

Credit: valsugana.it , levicoterme.it ,

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *