Suggerisco di fermarti da...Mascherine e Guanti: il parere del Farmacista in camper

Mascherine e Guanti: il parere del Farmacista in camper

-

Mascherine e guanti, ovvero i DPI, raccomandati dal Farmacista in camper.

In questi giorni di grande insicurezza e aggiungerei grandissima confusione informativa, mi permetto di dare qualche consiglio sull’utilizzo appropriato dei vari DPI – ovvero Dispositivi di Protezione Individuale – raccomandati per evitare il contagio da COVID-19. I tipi di mascherine disponibili ormai sono davvero tanti, anche se, purtroppo, a volte difficilmente reperibili. Allora proviamo a fare un po’ di chiarezza scegliendole secondo queste priorità:

  • le FFP3 (con valvola di esalazione) sono strumenti per OSPEDALI Reparti Terapia Intensiva, (per chi è a contatto per periodi prolungati con pazienti certamente contagiati). La capacità filtrante si attesta al 99%.
  • le FFP2 (con valvola di esalazione) sono destinate ai SOCCORRITORI (perché sono a contatto con persone e/o pazienti potenzialmente contagiati). Si presentano come le FFP3 ma hanno un grado filtrante leggermente inferiore. La loro capacità filtrante deve essere non meno del 94%.
  • Le FFP2 (SENZA valvola) anche denominate NK95 sono riservate a MEDICI di famiglia e GUARDIE MEDICHE. In alternativa con valvola (ma ricordiamo che la valvola è di aiuto a chi è costretto ad utilizzarla a LUNGO TEMPO in presenza di PAZIENTE POTENZIALMENTE MALATO).
  • Le MASCHERINE CHIRURGICHE devono essere usate da tutta la POPOLAZIONE CIRCOLANTE, tutte le PERSONE CHE LAVORANO o SONO COSTRETTE A LAVORARE, le stesse FORZE dell’ORDINE, gli uffici aperti al pubblico, gli addetti alla vendita di alimentari ed, in ogni caso, tutte le persone o lavoratori in circolazione (si ricorda comunque che è MEGLIO RESTARE CASA per quanto possibile). In genere sono fatte di 3 veli in TNT per consentire una protezione adeguata e sufficiente; sono per lo più monouso e comunque non andrebbero utilizzate per più di 5-8 ore.
  • Ci sono poi le creative, quelle FATTE IN CASA. Come dice il proverbio “Meglio di niente” è certo che possono fornire una protezione sommaria anche dovuta al tipo di materiale utilizzato per il confezionamento. Mi sento di SCONSIGLIARE l’utilizzo di carta da forno e altri materiali “fantasiosi”, eventualmente si può usare un tessuto in cotone spesso che assorba l’esalazione ed umidità trattenendola e non rilasciandola, ma la raccomandazione rimane sempre quella di procurarsi al più presto una mascherina di quelle precedentemente citate.
  • Per quanto riguarda i guanti, sono ovviamente un dispositivo molto utile. Ci consentono di proteggerci mentre siamo fuori casa, a fare la spesa o al lavoro. Ricordate che esistono anche qui diversi tipo o meglio materiali: il classico lattice (attenzione però perché è un materiale che può dare allergia), il nitrile (quelli blu per intenderci;sono da preferire per che anallergici) e infine quelli in vinile (trasparenti e poco elastici). I vari tipi esistono in versione “con o senza polvere”. I guanti sono da indossare prima di uscire di casa e toglierli e gettarli nell’indifferenziato o secco appena tornati a casa, per evitare di trasmettere germi e virus. Quando si indossano i guanti è ovviamente sconsigliato toccarsi occhi, naso e bocca. Per completezza di informazione esistono poi altri tipi di DPI, che però sono di uso prettamente medico e mi riferisco alle tute protettive, alle visiere e gli occhiali. Spero, come sempre, di essere stato chiaro e soprattutto d’aiuto, ma ricordate il miglior modo per evitare il contagio è RESTARE A CASA!

Libri di Cristiano Fabris

Scrivere per me è come parlare con tutti voi senza disturbare.
Scopri e acquista la mia raccolta cliccando il pulsante sottostante.

Avatar photo
Cristiano
Mi chiamo Cristiano! In questo blog troverai suggerimenti per i tuoi viaggi, aree di sosta e campeggi, la nuova frontiera del glamping, luoghi da vivere da solo, con gli amici o con la tua famiglia e angoli nascosti del nostro Bel Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altri articoli:

Weekend a Pesaro in camper

Un weekend in camper a Pesaro, angolo nascosto del nostro Bel Paese Metti caso il caso di un week end...

Vernici MILESI: IL MINI CARAVAN COMPATTO DALL’ANIMA GREEN.

LE VERNICI MILESI PER UN PROGETTO DI MOBILITÀ SOSTENIBILE: CARAPATE, IL MINI CARAVAN COMPATTO DALL’ANIMA GREEN. Per garantire dei progetti...

Amplo: 4 anni di stabilità

Dopo 4 anni di utilizzo, vi racconto la mia esperienza con i piedini elettroidraulici AMPLO installati sul mio CamperVan Ci...

Weekend a Salerno in camper o caravan

Una meta per un weekend fuori stagione? Vi porto a Salerno, una città ricca di storia, buona cucina e...
- Advertisement -spot_imgspot_img

Il camper a caccia di mercatini dell’antiquariato

Sette mercatini dell'antiquariato imperdibili da fare con il camper o il caravan al seguito. Se avete la passione dell'antiquariato, di...

Mercatini di Natale 2022: i più belli da fare in camper

Dalla Val d’Aosta sino alla Sicilia, tutti i Mercatini di Natale da non perdere il prossimo Natale Partendo dalla Val...

Provato per te:

S-moove e Colifrì: come ti creo il Glamping Light

Metti insieme un sistema di moduli per arredare il...

Proviamo un anno la qualità della tenda da campeggio Colifrì

Colifrì è la tenda che si trasporta sul tetto...

Ti può interessare anche:CORRELATI
Consigliati per te