Tourne Mobil, il primo della classe

Un Van dove la qualità e il dettaglio sono la differenza. Vi racconto il nuovo Tourne Mobil visto con gli occhi della quotidianità

Avete presente il gioco con le figurine “ce l’ho, manca”? Tu dicevi il nome di un calciatore e se lo avevi lo scambiavi oppure dicevi “ce l’ho”, se mancava dicevi “manca” e iniziava la trattativa. Ecco, ora facciamo questo gioco con Tourne Mobil e scopriamo che nessuno tranne lui, ha tutta la collezione di “figurine” per completare l’album.

  • 6 metri per altezza sotto i 2,70
  • doppia colorazione sul portellone scorrevole
  • meccanica Fiat Ducato 130 cv con cambio 6 marce
  • Frigorifero 90 litri posizionato in alto
  • 4 posti viaggio 4 posti letto
  • due matrimoniali separati e non sovrapposti
  • pavimento riscaldato
  • serbatoio acque grigie riscaldato e isolato
  • Bagno con piatto doccia di forma regolare e doppia piletta di scarico
  • 7 cassetti tutti con chiusura silenziata
  • 12 appenditutto
  • vano per riporre prolunga tavolo e letto
  • vano a scorrimento per separazione del garage
  • 4 prese elettriche 220 volt
  • 4 prese USB
  • doppia mensola sopra letto posteriore
  • Cucina con piano d’appoggio allungabile
  • 5 posti pranzo in dinette
  • Riscaldamento Webasto
  • Lampada led per esterno
  • Oscuranti Dometic Perfect per vetri cabina
  • armadio abiti con asta e cassetti regolabili e removibili
  • pavimento con effetto memory

Fatta questa premessa, il veicolo si apprezza per la luminosità dei suoi interni, il materiale utilizzati che sono facili da pulire e riparare in caso di sostituzione. I pensili non sono ancorati sulla scocca o lamierato Fiat, ma sono fissati su un telaio indipendente. Questo si traduce in minor rumore a bordo e facilità di sostituzione. La facilità con cui si riempie e si apre il frigo senza che la porta ingombri perchè posizionato in alto (come quello di casa), scoprire che ogni cassetto ha un doppio cassetto interno silenziati entrambi nella chiusura o ancora avere il piacere di camminare su un pavimento non freddo, sono quei dettagli che hanno catturato da subito la mia attenzione.

Non so voi, ma per me vedere un veicolo nuovo, immagina subito l’uso quotidiano che ne faccio. Penso ad uno spigolo o una cerniera (ah dimenticato qui le cerniere le letto posteriore sono a scomparsa!) che sporge diventa il mio incubo di notte se mi alzo o quando sono sopra pensiero. E poi, ogni ricambio o prolunga che in camper non ha un suo luogo o un suo cassetto te lo ritrovi a girare dal letto, alla dinette, sino ai sedili di guida e immancabilmente cade durate la prima curva o frenata. Qui tutto ha un suo posto: la paretina che separa in vano gavone dall’interno del van e a scomparsa, scorrevole e si blocca con un sistema. Stessa cosa per le prolunghe del tavolo e del secondo letto. E che dire della cucina che ha cassettini “quelli utili e belli” dove mettere le spezie, l’accendino le presine, sale e pepe, insomma quelle cose che non sai bene dove mettere. Alle spalle della cucina (che avendo il già citato frigo in alto, ha ben 7 cassetti per lo stivaggio) c’è il bagno che è l’emblema della razionalità e semplicità. Una barra in acciaio inox che serve sia come stendino si per far scorrere la tenda per la doccia. Il piatto doccia con forma regolare e con doppio scolo e un vano diviso un due scomparti (capienti!!) per sistemare profumo, shampoo e schiuma da barba. Il coda il letto matrimoniale, tradizionale nelle misure, ma con quei dettagli che sono semplicemente unici e comodi. Mi spiegate perchè devo mettere la testa sempre a destra del letto, perchè solo li un progettista ha pensato di mettere gli spot di lettura e un vano porta oggetti della notte? E se voglio dormire a sinistra perchè il camper l’ho parcheggiato con pendenza a destra, oppure per par condicio una notte a destra e una a sinistra. Ecco su Tourner Mobil trovate i due lati perfettamente speculari: due mensole per la notte, doppi faretti e prese USB. Il tutto va a contorno degli accessori e tecnica costruttiva di qualità: isolamento pavimento, serbatoio acque grigie riscaldato e isolato, 4 prese per 220v , pavimento con effetto memory per evitare di rovinarlo salendo piccole pietre sotto le scarpe o con un paio di tacchi e molto altro. Certo il prezzo non è quello di un veicolo entry level, ma la qualità e i dettagli ne giustificano il costo.

Per maggiori informazioni e caratteristiche tecniche: potete contattare [email protected]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *