Il campeggio è Libertà

A qualche giorno dalla chiusura della fiera Vita all’Aria Aperta di Carrara, che cosa succederà? E cosa è successo nei tre giorni di fiera.

“Si è sempre  fatto così!”, “Se lasci la strada vecchia non sai cosa trovi in quella nuova”. Queste sono solo alcune delle frasi che almeno una volta nella vita ci siamo sentiti dire da un capo, da un amico, da un parente. Io ho sempre diffidato da chi esprimeva queste frasi, perchè nascondeva di fondo due fatti: la paura di osare e un proprio interesse a mantenere immobili le cose. Tutto cambia nella vita, tutto! I gusti per i piatti in tavola, la lunghezza delle gonne, il colore preferito e ovviamente anche il modo di Comunicare, il modo di arrivare alle persone. Con queste prerogative ho voluto portare in Fiera la mia idea di campeggio. Quello che non ho mai visto nelle altre fiere o saloni. Ho voluto insieme a nuovi e cari amici creare un angolo per il campeggiatore non per il costruttore. Un luogo dove tutte le Strutture (campeggi, aree di sosta, agricampeggi e agriturismi), i Comuni e le Associazioni che racconto durante l’anno nei miei articoli, fossero presenti con pieghevoli, volantini, depliant e materiale promozionale. Un luogo dove il campeggiatore potesse trovare i consigli per sostare, per affrontare la prima volta in campeggio o con un camper a noleggio,  le risposte a domande come “sosta libera o organizzata” oppure quali accessori scegliere, insomma tutte quelle chiacchiere che amiamo fare in veranda o in dinette. Piccole e grandi curiosità, come scattare un selfie e spedire la foto in cartolina con francobollo dal proprio cellulare. E ancora giocare imparando qualche regola del “buon campeggiatore”, su maxi tappeto del “gioco dell’oca del campeggiatore“.

La mia idea era quella di essere il più vicino a Noi e non la Costruttore dei veicoli. D’altronde quelli li vediamo nei Saloni di Parma e di Dussderdorf. Così insieme ai nuovi e cari amici, abbiamo dato origine a quanto avete assistito in tre giorni di Fiera. Diamo innanzi tutto qualche numero presente nel nostro stand

E poi? …mancava quello che nessuno aveva ancora fatto: un concerto in camper dentro una fiera del tempo libero! Ed è arrivata Nathalie vincitrice di Xfactor 2010, con la sua delicatezza e il calore della sua voce a scaldare un sabato sera freddo e piovoso.

Ecco è solo l’inizio di ciò che ho in testa di portare nelle prossime fiere con Liberamente in camper, perchè il campeggio è liberta e non quella di fermarti dove vuoi o di fare quello che vuoi, ma quella che si identifica con ognuno di noi e con il nostro modo di essere. Che abbiate un paio di scarpe ai piedi, uno zaino e 10 euro in tasca oppure un motorhome da 300.000 euro e una piazzola da 600 metri quadri a disposizione, siete CAMPEGGIATORI!

Siete curiosi di vedere che cosa è accaduto? Seguite i video  e le foto della galleria

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *