Aree di Sosta e Campeggi Due luoghi per chi ama il "naturismo"

Due luoghi per chi ama il “naturismo”

-

Oasi di Zello (Bo) e BNatural Naturism&Glamping (Li) sono due luoghi dove poter praticare naturismo con il camper, la caravan o la tenda in assoluta tranquillità e dove poter praticare ecoterapie

Ci sono paesi come la Croazia dove il naturismo è molto diffuso e le strutture, i campeggi al loro interno hanno la divisione tra “tessili” e “non tessili” ovvero chi indossa i vestini e chi no. Nulla a che fare con trasgressione o quant’altro, bensì luoghi  dedicati a tutte quelle persone che praticano la nudità come stile di vita, per un contatto diretto e meno artificioso con la natura. In Italia il naturismo non è permesso ovunque e ci sono poche strutture in cui praticarlo. Ve ne suggerisco due posizionate una in Toscana e l’altra in Romagna

BNatural Naturism&Glamping a Piombino (Li) si tratta del primo agricampeggio per naturisti della costa toscana, dove vivere il lusso di sentirsi liberi e in armonia con la natura. Un posto pensato per gli amanti del naturismo, del mare e del relax. Nasce dall’idea dei due giovani fratelli Tognoni, Marco e Luca, ed è legata all’azienda agricola di famiglia che produce frutta e verdura a chilometro zero e che si trova a pochi passi dal “BNatural Naturism&Glamping”, in via delle Caldanelle, sulla strada che da Venturina porta a Baratti. All’interno ci sono una zona camper e roulotte, una zona per le tende e le tende “lodge” di 30 metri quadri con 4 posti letto, veranda con tavoli e sedie e frigobar. Se volete fare un’escursione, non avete che l’imbarazzo: nelle vicinanze si può andare alle terme di Venturina, nella spiaggia Fkk il Nido dell’aquila, Baratti, Populonia e facilmente raggiungibili sono l’Isola d’Elba, Castagneto Carducci e i tanti borghi medievali e i centri turistici che arricchiscono il territorio.

Oasi termale di Zello è immersa in un bosco secolare nascosto nell’Appennino tra Castel San Pietro Terme e Monterenzio (BO). E’ parte del Centro Termale Villaggio della Salute Più, dove si può sostare nell’area camping attrezzata sia per tende, caravan e sia per camper. Il nome “oasi” non è dato con leggerezza, ma racchiude significativamente le caratteristiche di questo posto: una natura incontaminata tra boschi e castagneti, una bellissima casa del 1200, e due sorgenti termali riconosciute dal Ministero della Salute (una sulfurea e una bicarbonato-solfato-calcica) che sgorgano con naturalezza dalle colline. Il centro è dotato di sauna e bagno turco, utilizzati non per scopi “coreografici”, ma terapeutici, con ritualità e finalità studiate appositamente. Tantissime sono le ecoterapie che si possono vivere. Ve ne cito alcune che ho provato e che consiglio:

  • Disintossicazione dall’acidosi metabolica e dalle tossine con termogenoterapia (innalzamento della temperatura corporea di +1-3°C), idropinoterapia alle sorgenti termali e semidigiuno (a libera scelta);
  • Tecniche respiratorie fino all’iperossia/ipossia per realizzare una naturale ventilazione polmonare, respirando aria ricca di azoto, ossigeno e ioni negativi contro le malattie da smog e da stress;
  • Sedute di almeno 30’ stando completamente sdraiati sulla terra per scaricare lo stress surrenalico e rafforzarsi con l’energia naturale;
  • Trekking lungo l’anello di Zello;
  • Meditazione, silenzio e abbraccio di alberi selezionati per ascoltare il linguaggio delle piante, respirarne l’energia e vivere in empatia;
  • Sedute di rilassamento individuale secondo la dinamica dei chakra;
  • Cure liberatorie a livello psichico e mentale (risate e urla liberatorie, ecc.);
  • Pluviaterapia attraverso l’acqua irraggiata dagli UVA solari in un ambiente privo di smog.

 

 

Cristiano
Mi chiamo Cristiano! In questo blog troverai suggerimenti per i tuoi viaggi, aree di sosta e campeggi, la nuova frontiera del glamping, luoghi da vivere da solo, con gli amici o con la tua famiglia e angoli nascosti del nostro Bel Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri articoli:

A pranzo al Caravan Park Sexten

Cinque modi diversi di mangiare al Caravan Park Sexten Si fa presto a dire "vado a mangiare al ristorante in...

Thetford diventa più Social, con la propria pagina Facebook

Thetford Italia inaugura la propria pagina Facebook e lancia il suo primo evento online per il 25 aprile Dal 25...

Dove possiamo andare con il camper, dopo il 26 aprile 2021

Cosa possiamo fare e dove possiamo andare con il camper o la caravan dopo il 26 aprile?  E' stato approvato...

Perchè una vacanza con la roulotte?

Dieci motivi per amare la caravan in vacanza Esiste la casa, l'albergo, il villaggio vacanza, il bungalow e poi Lei,...
- Advertisement -

Polydrop P17A: la caravan per l’auto elettrica

Si chiama Polydrop P17A è una roulotte creata per viaggiare agganciata ai veicoli elettrici. Scopriamone i dettagli. La linea rischiama...

Grotte di Castelcivita e Velia: angoli nascosti del Cilento

Due angoli nascosti del Cilento: Grotte di Castelcivita e Velia (SA) Del Cilento ve ho già parlato QUI, ma quello...

Provato per te:

Sunlight T58: il CamperVan “rassicurante”

Quindici giorni a bordo del SunLinght T58, per le...

Across car: l’evoluzione del VAN

Across Car  il CamperVan con dimensioni di un VAN...

Ti può interessare anche:CORRELATI
Consigliati per te