Dove andiamo: itinerari e giteSan Bendetto PO (Mantova): un weekend bici e storia

San Bendetto PO (Mantova): un weekend bici e storia

-

Camper, bici e storia: un weekend a San Bendetto PO in provincia di Mantova

Una gita fuori porta con il camper e la bici, in provincia di Mantova. Con queste premesse vi porta a scoprire San Benedetto Po e le ciclovie mantovane. Il nome, già San Benedetto in Polirone, è legato al monastero benedettino fondato nel 1007 da Tedaldo de Canossa nell’isola che sorgeva tra il fiume Po e il Lirone. Il centro del paese si è sviluppato sulle rive della sponda del Nuovo e Intorno al grande complesso monastico, che hanno svolto un ruolo di primo piano nella vita della comunità nel corso dei secoli e fino ad oggi per la sua influenza religiosa, politica e culturale il complesso polironiano ha giocato un ruolo chiave. Vi consiglio di visitare:  L’ABBATIALE del XV secolo, è stato restaurato nel 1539 di Giulio Romano e contiene mosaici dell’XI secolo, statue in terracotta di santi di Antonio Begarelli e pale d’altare di molti artisti: Gerolamo Bonsignori, Fermo Ghisoni, G. Mazzola Bedoli e mobili in legno di G M. Piantavigna; IL REFETTORIO (1478); I CHIOSTRI di Saint-Simeon, Saint-Benoit e il secolare; LE VECCHIE CANTINE; LA SALA CAPITOLARE dove gli scavi archeologici mostrano le tombe degli abati e le fondamenta di edifici medievali. E Non meno importante e merita una visita, il MUSEO POLIRONIANO che si trova al primo piano superiore del monastero. Le sue collezioni etnoantropologiche sono tra le più vaste ed estese d’Italia e raccolgono 12.000 oggetti in parte esposti e includono nella corrente gli strumenti del lavoro agricolo e dell’artigianato nelle zone rurali, immagini di devozione, opere grafiche e dipinti realizzati da molti artisti locali del XX secolo e una straordinaria collezione di burattini e burattini. C’è anche un’importante raccolta fotografica e una biblioteca specializzata. Nel seminterrato del refettorio e dell’antica infermeria si trova un’importante raccolta archeologica e una mostra permanente di antichi carri agricoli, i più ricchi della regione. Lasciate le bellezze storiche è ora di salire in sella. Vi suggerisco queste ciclovie:

  • Ciclabile della Secchia (MN-MO) 92 km
  • Ciclabile San Benedetto Po – Portiolo 4 km ciclabile
  • Destra Po da Luzzara al Secchia 47 km ciclabile
  • Fiumi della bassa mantovana (Po, Secchia) 38 km strada
  • Governolo – Sermide: Sx e Dx Po (anello) 79 km ciclo strada

Nella realtà ce ne sono molte altre di ciclovie. Clikkate qui e scoprite le decine di ciclovie che le sponde del Po offrono, sia a principianti sia a chi ha le gambe più allenate.

Per sosta con il camper poichè San Benedetto PO, fa parte della rete “Comuni amici del turismo itinerante”, offre due aree soste GRATUITE, a pochi passi dal centro storico: una di sola sosta in Piazza S. d’Acquisto e una con possibilità di sosta e scarico in via Card. Ruffini. Questa area attrezzata è situata nella zona in cui si trovano le scuole medie e la piscina comunale. L’intero parcheggio prevede la disposizione di n. 32 posti auto, un posto per disabili e n. 8 posti per la sosta dei camper. Nell’area sosta è presente un servizio gratuito di rifornimento e scarico idrico per i camper, con funzionamento automatico a fotocellula che permette ai turisti di sostare e provvedere alla fornitura dell’acqua.

Per maggiori informazioni ecco il link del Ufficio del Turismo

Credit: dialetto mantovano e Alessandro Gerani

 

Libri di Cristiano Fabris

Scrivere per me è come parlare con tutti voi senza disturbare.
Scopri e acquista la mia raccolta cliccando il pulsante sottostante.

Cristiano
Mi chiamo Cristiano! In questo blog troverai suggerimenti per i tuoi viaggi, aree di sosta e campeggi, la nuova frontiera del glamping, luoghi da vivere da solo, con gli amici o con la tua famiglia e angoli nascosti del nostro Bel Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altri articoli:

Terme Margherita (PD): in camper alle terme

In camper alle terme nelle colline Euganee a pochi chilometri da Padova.  Terme e Camper, un binomio che piace tutto...

Cascina Ravelli: una sosta in cascina

Cascina Revelli, una sosta nelle Langhe in camper o in tenda Immersi tra le colline delle Langhe, non distante dalla...

Lago d’Idro e Chianti, il Glamping Invernale.

Nel cuore delle Toscana e sulle rive del Lago d'Idro, due luoghi dove vivere in Glamping in inverno. Si chiama...

ALESTE, una sosta camper con le terme, approvata dal Boss delle vacanze

ALESTE area camper, aperta tutto l'anno nel cuore della Val Formazza, in Piemonte con le terme.  Una sosta camper dove...
- Advertisement -spot_imgspot_img

Volantex: saccoletto, fodere e cover su misura per il camper e la roulotte

Saccoletto di Volantex è la soluzione perfetta per il letto in camper e in caravan      Camper e caravan...

S-moove e Colifrì: come ti creo il Glamping Light

Metti insieme un sistema di moduli per arredare il Van e poi una tenda da campeggio che si trasporta...

Provato per te:

S-moove e Colifrì: come ti creo il Glamping Light

Metti insieme un sistema di moduli per arredare il...

Proviamo un anno la qualità della tenda da campeggio Colifrì

Colifrì è la tenda che si trasporta sul tetto...

Ti può interessare anche:CORRELATI
Consigliati per te